Top

Eleonora e Virginia dell’Enaip vincono Cuochi del Futuro

Eleonora e Virginia dell’Enaip vincono Cuochi del Futuro

Parma, 16 settembre 2021 – Fra commozione, assaggi e creatività, i giovani sono stati protagonisti della finale di “Cuochi del Futuro, sulle orme degli chef Ciccio Zerbini e Biglio Bigliardi”, il premio promosso dal Parma Quality Restaurants per ridare stimolo e fiducia alle future generazioni e realizzato grazie al patrocinio del Comune di Parma e alla partnership di Gazzetta di Parma. La finale dell’iniziativa si è svolta oggi a Settembre Gastronomico e ha visto confrontarsi le scuole dell’Enaip Parma con le allieve Eleonora Ranzieri e Virginia Vitali che hanno cucinato la Cupola di Parmigiano Reggiano con tre consistenze di pere, accompagnata da pane con farina di ceci al sifone e la Scuola Alberghiera di Serramazzoni con gli allievi Francesco Menchise e Salvatore Grasso che hanno preparato la Trippa in doppia cottura con limone fermentato e gelato di aglio nero.

A giudicare composizione del piatto, esecuzione, presentazione e capacità comunicativa dei futuri chef, oltre all’attenzione all’ecosostenibilità, erano presenti: Cristiano Casa, assessore a Turismo e Progetto Unesco del Comune di Parma, Alessandra Foppiano, executive manager di Parma Alimentare, Claudio Rinaldi, direttore della Gazzetta di Parma, Sandro Piovani, giornalista enogastronomico, Giuseppe Bontempo, chef docente dell’Istituto Magnaghi-Solari, Luca Dall’Argine, ristoratore del Parma Quality Restaurants.

Sotto lo sguardo attento e scrupoloso dei giurati sono quindi stati valutati i due piatti, decretando la vittoria della Cupola di Parmigiano Reggiano di Virginia ed Eleonora dell’Enaip Parma, frutto di impegno da parte delle ragazze nella valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti tipici, peculiarità sottolineata anche per la coppia di Serramazzoni, oltre all’attenzione alla scelta di filiere locali e all’aspetto innovativo. «Dobbiamo riportare i ragazzi al centro del nostro lavoro – ha commentato Andrea Nizzi, presidente del Parma Quality Restaurants – perché i giovani portano con sé idee nuove, stimolandoci anche come ristoratori. E nel far questo è fondamentale la relazione e il dialogo con le scuole alberghiere». «Questi ragazzi mettono entusiasmo in quello che fanno – gli ha fatto eco Ugo Bertolotti –, nel valutare i loro piatti è infatti importante tenere presente il lato emozionale che diventa un aspetto fondamentale della preparazione».

«Il Premio Cuochi del Futuro pone l’attenzione sui giovani, una componente indispensabile anche del Bistrò di Settembre Gastronomico – ha sottolineato l’assessore del Comune di Parma, Cristiano Casa -. Complimenti quindi al Parma Quality Restaurants per questa iniziativa e anche per il lavoro che stanno facendo nel promuovere il territorio e stimolare un confronto sull’evoluzione della nostra cucina». La giornata è stata infine l’occasione per ricordare gli chef Zerbini e Bigliardi ai quali il Premio è dedicato: «due ristoratori molto legati al loro lavoro e al coinvolgimento dei ragazzi in cucina, guidandoli nella loro formazione e stimolandoli continuamente» hanno raccontato le mogli Paola Cabassa e Ida Marmiroli.

Alla coppia vincitrice l’opportunità di partecipare a un’uscita di promozione territoriale di Parma all’estero e seguire un corso di Fipe Parma.

Share