Lorem ipsum proin gravida nibh vel velit auctor aliquetenean idelit sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem.
1-677-124-44227

info@yourbusiness.com

184 Main Collins Street | West victoria 8007

Lorem ipsum proin gravida nibh vel velit auctor alique tenean sollicitudin, lorem quis.
Top

Presentato il bilancio di metà anno: oltre trenta progetti svolti

Il Parma Quality Restaurants ha incontrato partner, istituzioni e associazioni a Monte delle Vigne per fare il bilancio del lavoro svolto finora e anticipare le prossime iniziative, come la collaborazione con la Federazione italiana nuoto paralimpico e l’evento Giardini Gourmet. Fra le novità anche il sostegno al World Food Programme delle Nazioni Unite

Parma, 25 giugno 2018 – Sono oltre trenta le iniziative che hanno impegnato il Parma Quality Restaurants nella prima parte del 2018 e i prossimi mesi non saranno da meno. È questo il bilancio dell’incontro organizzato a Monte delle Vigne dal Consorzio dei ristoratori parmigiani, con la partecipazione dei rappresentanti delle istituzioni, associazioni e partner locali, a testimonianza del valore della sinergia territoriale, creata a sostegno di Parma città creativa della gastronomia UNESCO.

«I progetti svolti finora sono stati davvero tanti, impegnandoci su più fronti: da quello sociale a quello culturale, lavorando ognuno a fianco dell’altro, in un dialogo costante con il territorio, dalle istituzioni alle singole aziende – ha commentato il presidente Parma Quality Restaurants, Enrico Bergonzi -. Questo rientra in pieno con l’obiettivo alla base del Consorzio, cioè di far crescere tutti, contribuendo così alla promozione di Parma e delle sue eccellenze».

L’incontro è stato aperto dai saluti di Andrea Ferrari di Monte delle Vigne, al quale sono seguiti gli interventi del presidente del Parma Quality Restaurants che ha illustrato gli obiettivi raggiunti e quelli futuri, grazie anche al contributo di vari ospiti. A partire dall’assessore del Comune di Parma Cristiano Casa che ha posto l’attenzione sull’importanza del sistema Parma, seguito da Massimo Spigaroli in qualità di Presidente della Fondazione Parma UNESCO Creative City of Gastronomy che ha parlato del network UNESCO e del ruolo che può assumere la nostra città nel contesto internazionale. Alessandra Foppiano, Executive manager di Parma Alimentare ha ricordato le prime uscite con i ristoratori parmigiani e ha sottolineato l’importanza del rapporto tra ristoratori e il sistema produttivo locale. Collaborazioni che si estendono anche su altri livelli, arrivando allo sport con il nuovo progetto che vedrà i soci del PQR affiancare gli atleti della Federazione nazionale nuoto paralimpico, come ha spiegato l’atleta Giulia Ghiretti e al sociale con il sostegno dato al World Food Programme delle Nazioni Unite, presentato dal direttore generale Italia, Sofia Pain. Non mancheranno poi gli eventi nel segno della cultura, come Giardini Gourmet in programma a settembre, anticipati da Angela Zaffignani.

Immancabile, a chiusura dell’appuntamento, il brindisi con i vini prodotti da Monte delle Vigne sulle colline parmensi, gustati con assaggi delle delizie parmigiane, nel suggestivo scenario della tenuta di Ozzano Taro.

Share